Alcuni ricercatori dell’Università di Newcastle sono riusciti a crescere dei piccoli fegati da cellule staminali derivate da cordone ombelicale, in assenza di gravità. Il bioreattore usato, fornito dalla NASA, sembra garantire condizioni ottimali per la proliferazione di cellule staminali. Precedenti tentativi sono stati interrotti per il numero esiguo di cellule ottenute ma in assenza di gravità le cellule possono dividersi più facilmente. I piccoli fegati generati da cellule staminali derivate da cordone ombelicale, aprono grandi speranze per lo sviluppo di nuovi farmaci. Se simili “fegati spaziali” avranno fortuna, il bisogno di eseguire test in uomo e animali, verrà notevolmente ridotto.