www.unige.ch

È destino dei biologi botanici come Jerzy essere accusati dai vicini di avere geneticamente modificato piante di mais dolce perché nel suo giardino crescevano più velocemente di quelle degli altri. Jerzy studia come modificare il genoma dell'Arabidopsis per conferire nuove caratteristiche ai discendenti senza alterare la sequenza di DNA. Tali modifiche consentono alle piante di adattarsi reversibilmente a un ambiente in perenne mutamento. Come spiega Jerzy, "le piante non possono fuggire" quindi, per sopravvivere, devono essere in grado di adattarsi.