www2.eur.nl/ fgg/ch1

Il DNA cromosomico è condensato nella cromatina, una struttura dinamica composta da proteine e DNA. Perché i geni siano attivati, la cromatina non deve essere strettamente condensata, mentre è vero il contrario per la disattivazione dei geni. I complessi che rimodellano la cromatina contengono proteine motrici che utilizzano energia chimica per modificarne la struttura, disattivando e attivando geni nelle cellule corrette al momento giusto. Peter studia i complessi responsabili del rimodellamento della cromatina, definiti SWI/SNF. Uno dei componenti, il fattore SNF5, viene disattivato nei tumori rabdoidi maligni e normalmente funge da oncosoppressore, ossia una proteina che protegge le cellule evitando che divengano cancerose.